Direttrice Artistica

ANGELA ROMAGNOLI

” La musica esprime ciò che è impossibile da dire e su cui è impossibile tacere “

– Victor Hugo –

Angela


Angela Romagnoli

Nata a Roma, si è laureata in Musicologia presso la Facoltà di Musicologia dell’Università di Pavia con una tesi sulla produzione operistica di Francesco Mancini, portando avanti contemporaneamente gli studi musicali (flauto dolce) presso la Civica Scuola di musica di Milano. Nel 1992 ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Filologia Musicale con una tesi di taglio interdisciplinare sulle scene di prigione nell’opera italiana tra Sei e Settecento. Ha iniziato la carriera accademica nell’a.a. 1993-94, con incarichi presso l’Università di Pavia, l’Università Carolina di Praga, diversi conservatori italiani. Ha proseguito l’attività di ricerca soprattutto nel campo della prassi esecutiva, del teatro musicale e dello spettacolo, con particolare attenzione anche agli aspetti riguardanti la scena e gli allestimenti e collaborando anche a diverse prime esecuzioni moderne di opere del periodo barocco, tra cui La pazienza di Socrate con due mogli di Antonio Draghi.

Dal 2001 è ricercatore presso l’Università di Pavia. Nel 2004 ha coordinato il progetto di messa in scena del dramma gesuitico Mulier Fortis con musica di J.B. Staudt, con la partecipazione di Deda Cristina Colonna (regia), andato in scena al Teatro Filodrammatici di Cremona. Dal 2001 si occupa anche di storia della danza, con progetti di spettacoli, attività didattiche, conferenze e organizzazione di convegni. Ha scritto ed ha in preparazione diversi saggi sulla produzione coreutica sei-settecentesca. Nel 2011 ha realizzato un progetto sulla danza teatrale europea come fenomeno transculturale, in collaborazione con l’Università di Heidelberg. Nel primo semestre dell’a.a. 2012-13 è stata invitata a tenere un corso monografico sulle cantate italiane di G.F. Händel presso l’Institut für Musikwissenschaft dell’Università di Vienna.

Attualmente è professore associato e insegna Storia della prassi esecutiva, Storia della danza e della musica per danza, Storia del teatro e Didattica della storia della musica presso il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia.

Oltre all’attività accademica ha sempre partecipato attivamente alla vita di associazioni e istituzioni culturali italiane e internazionali; numerose sono le collaborazioni con gruppi musicali (Ensemble Zefiro, Bozen Baroque Orchestra, Academia Montis Regalis tra le altre), associazioni e enti concertistici (tra cui Konzerthaus di Vienna, Festwochen di Innsbruck, MITO, Mantova Musicantica), istituzioni di formazione e rappresentanze culturali (tra cui Università di Vienna, Accademia Janáček di Brno, Università di Evora, Istituto Italiano di Cultura di Praga), come consulente musicologica e organizzatrice di eventi culturali.

Dal 2009 è direttrice artistica di WAM Festival Internazionale W.A. Mozart a Rovereto, che sotto la sua direzione ha incrementato considerevolmente le collaborazioni territoriali, nazionali e internazionali; la programmazione del Festival si è ampliata fino a comprendere il Corso di critica e giornalismo musicale, rivolto a laureati e diplomati di università e conservatori, masterclass e molti progetti rivolti ai più piccoli.

Dall’aprile 2014 è membro del Comitato di Indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto.

Come membro del comitato direttivo delle European Mozart Ways è al centro di una serie di progetti di respiro europeo che coinvolgono molte istituzioni di rilievo del panorama culturale del continente (tra tutte si ricorda il Mozarteum di Salisburgo), lavorando sia sul piano strettamente culturale sia su quello dei rapporti con i referenti politici delle città europee di interesse mozartiano.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *